Le sette parole

Le sette parole 1585 891 V.M. Samael Aun Weor
Le sette parole

Il V.M. Samael Aun Weor ci avvicina magistralmente alla figura più esaltata della nostra razza ariana e che è conosciuta come Gesù di Nazaret o Gesù il Cristo. La parola ‘cristo’ viene dal greco chrestos e significa ‘unto’. Ma chi o cosa ha unto il Maestro di Maestri, il Gran Kabir Gesù? Non v’è dubbio che si tratti della stessa forza dello Spirito, che venne da lui trasformandolo in un autentico illuminato, qualcuno che, conoscendo perfettamente i misteri più occulti della creazione e del proprio Creatore, consegnò un insegnamento ineguagliabile.

E la consegnò mettendo in scena nel teatro della vita i processi che l’anima di ogni Iniziato autentico deve vivere per morire nell’illusorio e trasmutare l’oscurità che opprime in luce che riempie. Attraverso le sette parole che il Maestro Aberamentho, lo stesso Cristo, pronunciò sulla croce, il lettore capirà finalmente la Grande Opera che questo grande Essere realizzò davanti ai nostri occhi affinché chi ha intendimento intenda.